Il Centro Studi Città Amica per la sicurezza nella Mobilità – CeSCAM, con sede presso il Dipartimento di Ingegneria Civile Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica, si occupa di problematiche inerenti la qualità della vita, in particolare della sicurezza nella mobilità in ambiente urbano, dell’accessibilità e qualità degli spazi pubblici urbani, soprattutto in relazione agli spostamenti degli utenti deboli della strada.

Le attività del Centro influiranno positivamente anche sulla realtà bresciana, infatti, tra gli obiettivi emerge anche l’individuazione di una metodologia per l’elaborazione dei dati sull’incidentalità nella Provincia di Brescia, come dal recente accordo tra l’Università degli Studi di Brescia e la Prefettura, ed individuare la tipologia degli interventi per mitigare le criticità. Ulteriori obiettivi sono: la progettazione di interventi tipo di riqualificazione degli spazi pubblici urbani all’aperto, in particolare infrastrutture per la mobilità; il monitoraggio della relazione tra sviluppo urbano e territoriale e relativa qualità della vita; lo svolgimento di attività di validazione dei progetti di infrastrutture e verifica della sicurezza di quelle in esercizio; ricerche scientifiche e approfondimenti tecnici sulle tematiche della sicurezza nella mobilità.

In ambito formativo, invece, saranno organizzati seminari, attività di aggiornamento e convegni di studio, nazionali e internazionali, anche in collaborazione con Enti Pubblici, Privati e Associazioni scientifiche, incentivando inoltre lo scambio culturale di studenti mediante stage.

Il funzionamento del Centro Studi Città Amica per la sicurezza nella Mobilità è assicurato dall’utilizzo delle attrezzature affidate al Dipartimento di Ingegneria Civile Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica, nonché ad altri Dipartimenti interessati ai programmi di ricerca, anche di altre Università, e godrà, per il primo triennio, del finanziamento da parte di alcuni Rotary Club del Distretto 2050 e quest’ultimo con EGAF Edizioni s.r.l. garantiranno servizi di collaborazione per attività di divulgazione, organizzazione di seminari e convegni e pubblicazioni di manuali.

Referente: Prof. Giulio Maternini