“Smog e Covid, relazione pericolosa”

Smog

La ricerca – pubblicata dalla Fondazione Enrico Mattei e condotta da un pool di studiosi universitari bresciani, tra cui il prof. Sergio Vergalli – dal titolo “The effects of air pollution on Covid-19 related mortality in Northern Italy”, dimostra come la concentrazione di polveri sottili storicamente presente in provincia di Brescia, abbia avuto un ruolo fondamentale sull’incidenza della mortalità per Covid-19. La tesi di base è che le polveri sottili abbiano da anni indebolito il sistema respiratorio di lombardi e bresciani rendendoli più sensibili alle malattie polmonari e a quelle cardio-vascolari. La presenza di polveri fini, tuttavia, non spiegherebbe tutto ed è per questo che il lavoro di ricerca tiene conto anche di altre variabili, come la densità di popolazione e il grado di mobilità delle persone.

Corriere della Sera ed. Brescia – 1 luglio 2020