Covid-19: dalla Cina donato al Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Unibs uno strumento per la diagnostica molecolare

La città di Shenzen dona uno strumento per la diagnostica molecolare al Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’ Università degli Studi di Brescia presso il Civile, diretto dal prof. Arnaldo Caruso.
 
Un regalo che testimonia il legame fra Brescia, la comunità cinese locale e la Cina. La strumentazione è arrivata al Civile per essere subito inviata all’ospedale di Montichiari. 
Abbiamo scelto di destinare il laboratorio a Montichiari per supportare la diagnostica  di quell’ospedale che deve crescere dal lato microbiologico», spiega il prof. Caruso. Montichiari, dunque,  affiancherà il polo del Civile.
L’idea di donare a Brescia il nuovo laboratorio risale al 13 marzo e fu lanciata all’on. Marina Berlinghieri da Zhou Angela Xiaoyan, presidente di Huaxia Group di Milano, rappresentante della cinese PhoenixTv, a nome di quest’ultima e dell’azienda Huada Technology.

È un tassello del più ampio progetto che l’Università di Brescia,in sintonia con il Civile, intende realizzare. «Vogliamo fare di Brescia un punto di eccellenza nella ricerca sul Covid»,dice il Rettore Maurizio Tira.
 
«Brescia può certamente dire la sua nella ricerca per la diagnosi e lacura delCovid e non solo», conferma il prof. Caruso.«Il laboratorio del Civile è pronto ad andare avanti».
 
FONTE (Giornale di Brescia, 21 maggio 2020)